ALESSANDRO MARINO

Il punto sul Fantasy italiano

 

 

Alessandro Marino, "Il punto sul Fantasy italiano", Midgard Editrice 2016, p. 92

Quando si pensa al genere fantasy difficilmente si pensa al nostro Bel Paese e spesso ci si chiede se esiste un vero e proprio “Fantasy italiano”. Il saggio di Alessandro Marino si pone l’obiettivo di fare un punto sulla situazione contemporanea del Fantasy in Italia, sia dentro che fuori la letteratura, cercando di inquadrare al meglio il genere attraverso un breve accenno generale sulla sua storia e il suo sviluppo. Dalle divagazioni fantastiche dell’Orlando furioso passando per il mondo fiabesco di Straparola e Basile, dalle amazzoni guerriere di Gianluigi Zuddas fino alle Terre Ignote, dalla Corona di Ferro alla distopica Sanctuary, dove creature fantastiche incontrano la desolazione di un futuro perduto. Il saggio di Marino ci accompagna in una serie di suggestivi scenari, che parlano rigorosamente italiano, con la convinzione che questo mondo sotterraneo sia presente e vivo e che vada solamente valorizzato, sia dai critici che dagli appassionati.

Marino Alessandro nasce a Pontecorvo (Fr), nel 1992 e risiede a Castrocielo, un piccolo paese nella provincia di Frosinone. Consegue la laurea triennale in Lettere presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi dell’Aquila nel 2015. Attualmente è iscritto al corso di laurea magistrale in Lettere (curriculum moderno) presso l’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Da sempre studioso di letteratura, sia italiana che estera, con una predilezione per la letteratura fantasy, si batte per cercare di eliminare ogni pregiudizio della critica nei confronti del Fantasy, soprattutto nei confronti di quello italiano. Una passione quella per il Fantasy che lo ha portato ad interessarsi anche dello studio del mondo folklorico, sia italiano che estero. “Il punto sul Fantasy italiano” è la sua prima opera, editata con la Midgard Editrice nel 2016.

ISBN 978-88-6672-101-7

Il libro costa 15,00 €, più le spese postali.

Per gli ordini: midgard.editrice@gmail.com


 

BACK