Midgard editrice

Il borsello della fantasia

Cirillo, il corvo dalla coda verde

Fra gli alberi vicino al campo di girasoli, vivevano due corvi molto giovani che si erano sposati da un anno.
Si chiamavano Pirro e Teresina.
Si volevano tanto bene e desideravano molto un figlio.
Finalmente un giorno il figlioletto arrivò!
Era un piccolo corvo tanto carino… e con una buffa codina verde.
I genitori erano felicissimi!
Decisero di chiamarlo Cirillo.
Il corvetto cresceva bene e felice, fino a che non comin ciò ad andare a scuola.
Fin dal primo giorno di scuola i compagni cominciaro no a prenderlo in giro.
Due corvetti in particolare, Rino e Dino, non smette vano di deriderlo: “Guarda che orrenda coda verde!”.
“Ecco Verdino, il corvo dalla coda verde!”.
“Ma è una lucertola o un corvo? Ahaha” dicevano.
“O forse aspetta… è una pianta, una foglia!”.
E Cirillo si sentiva tanto solo e brutto… e tornava sem pre a casa in lacrime.
“Non ti preoccupare tesoro mio…” diceva la sua mam ma… “Vedrai che non ti importerà più della tua coda… anzi…”.
Ma Rino e Dino continuavano: “Cirillo, ma cosa ti da’ da mangiare la mamma… insalata e alghe ogni giorno? Ahaha. Ma chi è tuo padre… un ramarro?”.
E tutti ridevano.
Sì, tutti ridevano.
I compagni di scuola non perdevano occasione per far dispiacere al piccolo e gentile Cirillo.
Un giorno la mamma ebbe un’idea, e quando Cirillo tornò a casa con la solita tristezza trovò una sorpresa: la mamma e il papà avevano tinto la loro coda di verde
e lo aspettavano sorridenti.
Non solo: erano venuti anche due amici del papà e un loro vicino di casa, anch’essi con una splendida coda dipinta di verde.

Estratto dal volume “Il borsello della fantasia” di Giuseppina Salvucci, Midgard Editrice.

Ordinabile anche su IBS, Mondadoristore, Amazon, nelle librerie Feltrinelli e nelle librerie indipendenti.

Post a Comment